domenica 6 gennaio 2008

Il mio giardino

Quando mi prende la tristezza,
la malinconia, la nostalgia
mi rifugio nel mio giardino
in una sublime e splendida solitudine
lascio scorrere i miei pensieri
li faccio volare, più in alto del sole
alla disperata ricerca di te,
guardo i fiori, le piante, l’erba
mi tuffo nell’immenso mistero dell’esistenza
le foglie, la loro incredibile bellezza e leggerezza
i fiori, le rose, con i loro infiniti colori
sono rapito ai confini del pensabile.
Mi sdraio sul prato
nel profumo della rugiada mi perdo
guardo il cielo
sono annientato dal suo enorme splendore
vedo i raggi del sole filtrare tra le nuvole
attraversano le piante
formando architetture di colori
danzano nei miei occhi
immagini pensieri sensazioni
sogni!
Quanti sentimenti può contenere un cuore?
Ogni giorno, ne provo uno nuovo, per te.
Il mio cuore pulsa ininterrottamente
Alla vana e impossibile ricerca di te!
Esiste una strada che porta all’oblio?
Esiste,
ma ho paura a pronunciarla,
Amore Mio!
-------------
By Dragon

1 commento:

Dolcelei ha detto...

Bellissima la tua poesia e l'immagine del giardino fatato.
Bacioni ^_^